Mi sono resa conto di dare per scontato, mentre scrivo, che chiunque legge sia a conoscenza degli odiamor(log)ismi e dei (sopran)nomi che compaiono qua e là; più probabile, invece, una situazione in cui i vari riferimenti a cose e persone rendano quantomeno perplessi i lettori del blog non dico meno affezionati, ma se non altro affezionati da poco tempo.

Ecco un’analogia che soltanto i lettori più colti e istruiti potranno cogliere: immaginate di accendere la televisione intorno alle due del pomeriggio su canale cinque e di scoprire che esiste un mondo fatto di donne che sono sposate con il figlio dell’uomo da cui hanno avuto due figli – ma che in realtà il marito non è il vero figlio di quell’uomo, perché sua madre era rimasta incinta di un altro ma voleva farsi sposare (chiaro, no?); un mondo dove le ex mogli morte e sepolte in realtà erano state rapite da uno sceicco; un universo dove sono negli anni comparsi Sigei e Argei, Dana e Donna e pure Darla, dove la gente cambia nome e cambia marito circa otto volte all’anno senza per questo dare l’impressione di invecchiare – e probabilmente, tra poco se già non è accaduto, cambierà pure sesso. Beautiful, vero? Si tratta di un mondo dove ti perdi in un bicchier d’acqua, però, a meno che tu non possieda un glossario (e un enorme poster con gli alberi genealogici di almeno due delle n famiglie in questione). Non sono l’unica a pensarlo, d’altronde. Anzi.

Ora. Prometto che cercherò di tenere questa pagina aggiornata e che, impresa improba, farò di tutto per seguire un ordine alfabetico negli elenchi che seguiranno. Ciò considerato, pronti partenza via.

Odiamor(log)ismi -> Categorie dei post

Armatuta = coniato da , cfr. commenti al post

Egofarm = cfr. post

Egobaricentro = autoevidente, no? L’interpretazione più immediata può essere: ecco un po’ di fatti miei 😉

Errore di parallasse = cfr. post

Fico strangolatore = cfr. post

Purittana = cfr. post

(Sopran)nomi -> persone che fanno parte della mia “vita 0.0”

Andrea (FormerlyKnownAs Api). Compagno di università che odia sentirsi definire “compagno di università”. Grande amico da ormai quasi dieci anni, vive all’estero, suona divinamente il pianoforte e ispira gran parte dei miei post (via Skype).

Candi. Compagna di banco al liceo (che credo del tutto disinteressata al fatto che la definisca così), compagna di stanza nella mia prima vacanza in Inghilterra e della mia prima vacanza a Cuba e grande conversatrice, soprattutto via telefono.

Gerry. Semi-compagno di università, perché 1 . è più giovane di me, quindi non abbiamo mai seguito un corso insieme, 2. è passato a un altro corso di laurea (molto simile ma molto diverso, al contempo). Sempre propenso a darmi estrema corda quando si parla di matematica “applicata” ai sentimenti umani.

Mascalzone Latino. Compagno di liceo (non di classe – è più grande di me). Grande sportivo: per intendersi, non molto tempo fa si andava insieme al parco a fare un giro in bicicletta della durata di circa due ore e mezza – peccato che lui, anziché andare in bici come la sottoscritta, corresse con dei pesetti alle caviglie.

Peggy. Compagna di liceo che è stata una mia amica carissima finché, a sedici anni, non abbiamo litigato. A causa di un uomo, ovviamente. Ed era colpa mia. Ora ci vediamo circa un paio di volte all’anno tra cui le vacanze estive e andiamo molto d’accordo.

Scassaritratti. Compagna di liceo (non di classe). L’ho conosciuta a quindici anni in aereo, destinazione Dublino, quando ho detto al mio vicino di posto che uscivo con Il-mio-primo-fidanzato. Lei era seduta davanti a me e, sentito quel nome, si è voltata: “Non ci posso credere!”. L’ultima volta che l’ho invitata a casa ha rotto una cornice da due euro contenente foto dei bei tempi andati. Ottima compagna di viaggio più volte messa alla prova, anche se appena sveglia è, per i miei gusti, un po’ troppo sveglia.

Sole. Amica d’infanzia. Con lei accanto, quando avevo sette anni, ho trascorso la prima notte fuori da casa dei miei. Insonne. Lei dormiva dalla grossa, e ancora adesso, quando ne parliamo, è rosa dai sensi di colpa. Da mesi cerco di andarla a trovare al Nord, dove vive, ma ci sono sempre impedimenti.

Annunci

0 Responses to “Glossario”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Feed RSS

Non conto un cazzo

Cosa ho scritto fino a ieri

Quanti sono passati di qui

  • 80,668 hits

Creative Commons License
Se avessi voluto tenermi tutto per me avrei continuato a scrivere un diario segreto chiudendolo con un lucchetto. Quanto scritto nel blog, tuttavia, è protetto da una Licenza Creative Commons.

click analytics

Costellazioni

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

novembre: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: