Consiglio di lettura

Non c’entra nulla con i contenuti di questo blog (ammesso e non concesso che “qui” esista una cosa di simile a una linea editoriale, cosa di cui sono sicura fino a un certo punto), ma tanto per cambiare un po’ rispetto ai soliti argomenti, consiglio vivamente di andare a casa di Isa e leggere:

Agenda di lettura

E di non limitarsi al post in sé e per sé – pur molto stimolante – ma di proseguire fino ai commenti, dove si entra sempre più nel vivo della questione.

Ah, la questione è la seguente, semplice e complessa allo stesso tempo: interazione tra l’opinione pubblica e i mezzi di comunicazione di massa (altrimenti noti come media). E, come scrivevo sopra, nei commenti si struttura una ipotesi di discussione sul possibile ruolo dei blog.

E con ciò torno al trasloco dell’ufficio, sperando di aver contribuito almeno un po’ a portare linfa alla conversazione – d’altronde anche questo è un possibile ruolo di un blog, no? Senza desiderio di influenzare né manipolare – forse anche perché, almeno per la sottoscritta, non vi sono pressioni esterne di alcun tipo: niente prodotti da vendere, nessun capo da assecondare, nessuna ansia relativa alla propria formazione professionale; niente di niente fuorché il piacere di scrivere e di leggere. Almeno qui, vivaddio 🙂

Annunci

6 Responses to “Consiglio di lettura”


  1. 1 #6 22 gennaio 2008 alle 6:02 pm

    Dell’agenda setting mi parlò un mio amico sociologo molti anni fa.
    Spesso la infilo nelle conversazioni, sortendo la mia porca figura.

  2. 2 odiamore 22 gennaio 2008 alle 6:36 pm

    In effetti anche nel post a cui faccio riferimento l’autore a un certo punto sottolinea di usare la terminologia collegata ai concetti che descrive per fare colpo sulle ragazze. Di primo acchito replicherei “Madddai :D”
    Epperò, fino a prova contraria, su di me ha fatto colpo, quindi forse funziona 🙂

  3. 3 sgrignapola 22 gennaio 2008 alle 7:29 pm

    Grazie odiamore !

    Ma allora e’ vero che si fa una porca figura con ‘sta agenda setting!
    Devo prenderla piu’ seriamente, la cosa. Stasera mi butto in un bar e via di agenda setting e selective perception, magari anche anagrammandoli.

    E io che puntavo tutto sul dopobarba Aqua Velva al pino mugo !
    Che errore!

  4. 4 odiamore 22 gennaio 2008 alle 7:49 pm

    😀 Siamo finalmente tornati alla mia supposta linea editoriale. Ormai adeguatamente ispirata, l’argomento di un mio prossimo post sarà infatti: come corteggiare le donne giocando con parole astruse 😉 E, se mi permetti, evitando il dopobarba al pino mugo, che orrore!!!

  5. 5 Mitì 23 gennaio 2008 alle 1:51 pm

    Il pino mugo è perfetto solo in caso di tonsillite ;-D
    In ogni caso sono da sempre convinta che la parte più bella e intelligente del mio blog sia nei commenti (per questo spesso li trasferisco direttamente nel post, facendoli diventare una parte integrante e fondamentale)
    Come va il trasloco? :-*

  6. 6 odiamore 23 gennaio 2008 alle 4:33 pm

    E’ vero Mitì, ho notato che lo fai e mi sembra una idea bella (almeno) da due punti di vista. In primo luogo, incoraggia i commenti (perché coccola l’ego di chi scrive e poi si vede diventare “parte integrante e fondamentale” del tuo post); inoltre, li rende più visibili a chi legge – tu ne ricevi talmente tanti che un lettore che capiti sul tuo blog per la prima volta non andrebbe probabilmente a leggerli tutti, non sapendo però di perdersi, così facendo, una vera e propria conversazione tra te e i tuoi lettori e tra i tuoi lettori tra loro 🙂
    Il trasloco procede; ora siamo alla fase delle lotte intestine per l’accaparramento della scrivania migliore: titolo di questa puntata, “come far emergere simpatie, antipatie e nevrosi varie”… Una fatica!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Feed RSS

Non conto un cazzo

Cosa ho scritto fino a ieri

Quanti sono passati di qui

  • 80,468 hits

Creative Commons License
Se avessi voluto tenermi tutto per me avrei continuato a scrivere un diario segreto chiudendolo con un lucchetto. Quanto scritto nel blog, tuttavia, è protetto da una Licenza Creative Commons.

click analytics

Costellazioni

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

gennaio: 2008
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: