La bellezza di condividere pur senza essere innamorati

Non vorrei scrivere il classico post ecco – come – la – gente – arriva – a – questo – blog – digitando – su – google – le cose – più – strane. Non vorrei proprio.

Però mi colpiscono due cose. In primo luogo: digitando “persona con la quale è bello  condividere” i primi due risultati su più di settecentomila sono altrettanti post scritti da me. Le ragioni per cui qualcuno decida di effettuare tale ricerca  mi sono del tutto oscure, però il risultato, lo confesso, mi riempie di gioia. So che c’è tutta una storia di algoritmi, dietro. So che contano le pagine in archivio, il numero di volte in cui qualcuno fa qualcosa eccetera eccetera eccetera. Je m’en fiche. Se cerchi una persona con cui condividere, Mr G ti porta qui. E la cosa mi piace da impazzire.

D’altro canto, e questa è la seconda cosa che mi colpisce, cercando invece un riscontro rispetto all’affermazione “non sono innamorato“, il quinto risultato su più di due milioni è un mio post dal titolo “Amore non corrisposto?” (non metto il link perché non mi piace mettermi i link da sola se non è strettamente necessario 🙂 ). L’affermazione “sono innamorato”, al contrario, dà circa duecentomila risultati in meno rispetto alla precedente, ma il mio blog non compare – almeno non nelle prime due pagine. Un po’ sono perplessa, lo ammetto. Non sono sicura di voler attirare lettori che non sono innamorati – male, molto male: è bello esserlo almeno un po’, in qualsiasi caso.

Chissà cosa andava cercando, in realtà, quell’unica persona le cui dita hanno espresso il desiderio di trovare qualcosa su una persona con la quale è bello condividere. Magari un sito sul cicloturismo o su pregi e difetti della castità prematrimoniale – Mr G ti sputa fuori anche quello, a un certo punto. Forse, ancora, capire cosa significa e cosa implica, soprattutto, avere una persona con la quale è bello condividere. Magari la persona stessa.  E ciò che mi stupisce e in un certo senso mi commuove di più è il fatto che, in questo caso, il verbo condividere sia stato privato dell’oggetto: non è importante cosa si condivida, non conta niente. Importa soltanto la persona con la quale. Anche se non si è innamorati.

Annunci

2 Responses to “La bellezza di condividere pur senza essere innamorati”


  1. 1 xlthlx 20 novembre 2007 alle 11:47 am

    vero, non e’ importante cosa si condivida. ed e’ bellissimo cosi’.

  2. 2 Brain 21 novembre 2007 alle 9:49 am

    Importa soltanto la persona con la quale. Anche se non si è innamorati.
    Assolutamente.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Feed RSS

Non conto un cazzo

Cosa ho scritto fino a ieri

Quanti sono passati di qui

  • 80,097 hits

Creative Commons License
Se avessi voluto tenermi tutto per me avrei continuato a scrivere un diario segreto chiudendolo con un lucchetto. Quanto scritto nel blog, tuttavia, è protetto da una Licenza Creative Commons.

click analytics

Costellazioni

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

novembre: 2007
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: