ALIBI MUSICALI

Post scritto da lamponcina

Eh si perché ci sono quelle canzoni che ti fanno inaspettatamente scoppiare in lacrime.
E magari tu sei in una situazione tranquilla con gli amici al bar che bevi un caffé, e alla radio parte una canzone e tu senti un calore partire alla nuca e inesorabilmente salire agli occhi che si inumidiscono. I tuoi amici ti guardano e ti chiedono cosa succede.

Tu hai un attimo di esitazione e balbettando dici…”è l’allergia”. Nel migliore dei casi i tuoi amici ti fanno notare che tu non sei mai stato allergico a nulla, oppure che è inverno e non ci sono pollini in giro.

Può essere imbarazzante scoppiare a piangere sentendo una canzone che dice “ Dimmi tre parole: sole, cuore e amore”, ma, si sa, può succedere.

Si chiama “potere evocativo” della musica.
Agisce sulla memoria, e tira fuori emozioni che si pensava fossero ormai sepolte nel passato, o per lo meno elaborate e superate. Le note evocano ricordi o momenti vissuti ed è in realtà il rivivere gli stati d’animo di quei momenti che provoca il tracollo emotivo.

In questi casi, l’alibi musicale che può salvare dalle imbarazzanti spiegazioni del tipo “allergia” e/o affini, è l’affermare con una certa disinvoltura che:

“le-note-hanno-agito-su-una-parte-della-memoria-legata-a -momenti-personali-ad-alto-impatto-emotivo.”

Per inciso, la mia canzone della vergogna, alla quale sono peraltro molto affezionata ormai, è Crazy di Patsy Cline, una cantante americana di musica country, legata ad un momento di grande confusione e grandi emozioni della mia vita.

Mi sono ritrovata anni dopo a guardare alla televisione un film sulla vita della cantante (eh si…) con una bottiglia di birra in una mano e un pacco di kleenex nell’altra.
Poi per culo, o per esperienza, chi lo sa, ho imparato a non ascoltare più canzoni tragicamente patetiche in momenti “ad-alto- impatto-emotivo”.

Ma chi di voi non ha una canzone della vergogna da confessare? Un alibi musicale dietro cui nascondere le proprie emozioni?

3 Responses to “ALIBI MUSICALI”


  1. 1 anitra wc 11 giugno 2007 alle 10:37 pm

    “UNA” canzone della vergogna? Saranno almeno cinquemila!
    Quella del primo amore tipo “Sorry” di Tracy Chapman, quella dell’ormone imbizzarrito, tipo “Give it to me” di Busta rhymes con la Mariah Carey, quella del momento di solitudine disperata tipo “Folk vibe” dalla colonna sonora di Amandla che metti a ripetizione per piangere a ripetizione senza che la musica ti distragga dal tuo pianto, quella della botta e via tipo “Sensuelle et sans suite” di Gainsbourg, quella della partenza hippy e lacrimosa tipo “Leaving on a jet plane” di John Denver, quella soft tipo “Half the man” dei Jamiroquai, quella jazzmanouche tipo “There will never be another you” nella versione fintamente rassicurante di Django, quel concerto di Keith Jarrett che fa piangere tutti i pianisti, quella esagerata tipo “Odiame” di jaramillo, quella chic tipo “Kissing a fool”, ma anche una buona vecchia “Amore impossibile” dei Tiromancino insieme a tutto il pop strappalacrime italiano che ha il potere di dire la cosa giusta al momento giusto, se soffri d’amore, visto che parla SEMPRE e SOLO di sofferenze d’amore in modo che vada bene per tutti… (Ligabue, sì lo ammetto, addirittura Ligabue mi ha fatto piangere!).
    E per chi può (e io, modestamente, può!) c’è quella canzone che qualcuno ha scritto per te e che è meglio che non la nomini nemmeno…
    Ma soprattutto c’è quella dell’inesorabile addio, “ARRIVEDERCI AMORE CIAO” e so che qualcuno condivide con me non solo questa ma tutti i rifacimenti struggenti di Battiato-Fleurs…
    La mia amica Franci mi consiglia anche “against all odds” di Phil Collins su cui garantisce di aver pianto come un vitello per anni, il che mi fa sovvenire anche una serie di “Patience”, “Don’t cry” e “November rain” dei Guns, che se oggi fanno cacare a 13-14 anni facevano sgorgare di quei lagrimoni….
    Per fortuna i gusti musicali si evolvono.
    E l’intelligenza amorosa no………………
    Ma di questo parliamo un’altra volta, magari.
    Per il momento lascio frullare lo shuffle “Sbudination”: così chiamavo un tempo le mie compilation pro pianto amoroso. Chi più ne ha più ne metta!

  2. 2 anitra wc 3 ottobre 2007 alle 7:13 pm

    Alla luce di un’estate di estrema zoccolitudo coronata da una storia appassionatisssssssima d’amore impossibbilisssssssimo, aggiungo qualche canzone della vergogna per piangere, sognare o anche incazzarsi un po’:
    -samba em preludio
    -every time we say goodbye fatta da sarah vaugan, ma se proprio volete piangere ascoltatela nella versione di chet baker e aggiungete but not for me
    -odiame, in spagnolo, perfecta!
    -e già che ci siamo anche bebe con siempre me quedara che fa tanto sexy e si capisce subito che lei dopo un mese il tipo se l’è già scordato e le lenzuola le ha già cambiate 5-6 volte (cosa che invece non vale per me)
    -everly brothers con dream dream dream se siete ancora in fase occhi a cuoricino
    -la javanaise di gainsbourg se vi siete amati solo per una canzone
    -please me like you want di ben harper se invece è tutto (quasi) finito…
    da accompagnare con la già citata (ma sempre ottima) arrivederci amore ciao (con sfanculamento finale)
    buon ascolto!


  1. 1 Cosa dovrei fare? « OdiAmore Trackback su 30 giugno 2007 alle 11:41 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Feed RSS

Non conto un cazzo

Cosa ho scritto fino a ieri

Quanti sono passati di qui

  • 79,422 hits

Creative Commons License
Se avessi voluto tenermi tutto per me avrei continuato a scrivere un diario segreto chiudendolo con un lucchetto. Quanto scritto nel blog, tuttavia, è protetto da una Licenza Creative Commons.

click analytics

Costellazioni

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

giugno: 2007
L M M G V S D
    Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: